Da oggi, 16 aprile 2021, è possibile prenotare la vaccinazione AntiCovid per i caregiver e i familiari conviventi dei soggetti disabili gravi già vaccinati o non vaccinabili per età (individui sotto i 16 anni). I soggetti disabili e/o estremamente vulnerabili che non hanno ancora prenotato devono seguire le stesse modalità indicate qui di seguito.

La prenotazione è da effettuarsi tramite il portale apposito all’indirizzo https://prenotazionevaccinicovid.regione.lombardia.it/. La vaccinazione per caregiver e conviventi è offerta limitatamente alle situazioni specificate dal Ministero, consultabili cliccando qui.

È necessario inserire il numero di tessera sanitaria e il codice fiscale del paziente disabile e/o vulnerabile, anche in caso sia già stato vaccinato. Sarà poi possibile inserire il codice fiscale di massimo 3 caregiver/conviventi, che al momento della vaccinazione dovranno consegnare anche l’autocertificazione compilata, scaricabile qui.

I soggetti intrasportabili possono inoltre segnalare la necessità di ricevere la vaccinazione a domicilio, previa la verifica da parte di ATS della condizione di intrasportabilità.

Gli elenchi delle persone estremamente fragili sono stati caricati nel portale direttamente da Regione Lombardia sulla base dei codici di esenzione e altri indicatori, e sulla base delle liste fornite da INPS per quanto riguarda i soggetti disabili ai sensi della Legge 104/92; è comunque possibile che non tutti i codici fiscali siano stati caricati. In caso la prenotazione venga rifiutata, procedere come segue:

  • per i soggetti estremamente vulnerabili: contattare il medico curante, tenendo a portata di mano la tessera sanitaria, per l’eventuale inserimento manuale nelle liste;
  • per i soggetti disabili ai sensi della Legge 104/92: contattare il numero verde 800 894 545, tenendo a portata di mano la tessera sanitaria, e fornire all’operatore i dati necessari per l’inserimento manuale, specificando la categoria “disabile grave Legge 104/92, articolo 3, comma 3”.

Potete verificare la lista di patologie che determinano la condizione di estrema vulnerabilità cliccando qui.

Rimaniamo a disposizione per qualsiasi chiarimento.