Indice dei contenuti

I cittadini che hanno accesso al Fascicolo Sanitario Elettronico possono gestire, tra le altre cose, anche il rinnovo delle esenzioni a cui hanno diritto, e verificare lo stato di validità delle esenzioni di cui sono già in possesso. La funzione è estremamente utile per le esenzioni legate al reddito, che vengono rinnovate su base annuale in relazione alla dichiarazione dei redditi o all’autocertificazione.

Ricordiamo che per i cittadini che presentano la dichiarazione dei redditi, non c’è bisogno di fare nulla: l’allineamento dei dati con il MEF (Ministero dell’Economia e delle Finanze) è automatico e le esenzioni vengono rinnovate o assegnate a tutti i cittadini in possesso dei requisiti.

Gli altri pazienti, invece, devono autocertificare di essere in possesso dei requisiti recandosi direttamente negli Uffici Gestione Assistiti di ATS, chiedendo in farmacia (limitatamente ad alcune esenzioni) oppure tramite il Fascicolo Sanitario Elettronico.

Questa guida si rivolge a tutti i pazienti che vogliono verificare lo stato di validità delle loro esenzioni o autocertificare il possesso dei requisiti. Per effettuare l’accesso al Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE) è necessario essere in possesso di PIN rilasciato da ATS, SPID o Carta di Identità Elettronica (CIE).

Ovviamente, l’autocertificazione del possesso dei requisiti vale solo per le esenzioni da reddito.

Verificare il possesso dei requisiti

Visitando questa pagina è possibile verificare i limiti massimo di reddito previsti per avere diritto alle diverse esenzioni messe a disposizione a livello nazionale e regionale.

Ricordiamo che, nel caso dell’autocertificazione, è il cittadino a dichiarare di essere in possesso dei requisiti, ed è quindi responsabile della veridicità di quanto certifica.

In caso di falsità in atti e/o di dichiarazioni mendaci, l’utente sarà soggetto alle sanzioni previste dal Codice Penale e dalle leggi speciali in materia, secondo quanto disposto dall’art. 76 del D.P.R. 445/2000, nonché alla revoca del beneficio eventualmente conseguito sulla base della dichiarazione non veritiera ai sensi dell’art. 75 del D.P.R. 445/2000.

Autocertificare il possesso dei requisiti per le esenzioni da FSE

Una volta effettuato l’accesso al FSE, ci si trova davanti questo menù:

Menù Fascicolo Sanitario Elettronico - FSE

Cliccando su Gestisci si apre un sotto-menù da cui possiamo accedere alla voce Esenzioni. Si apre quindi questa schermata:

Pagina di gestione Esenzioni - FSE

Se l’utente ha già dalle esenzioni assegnate, sia da reddito che da patologia, appariranno sotto Esenzioni in corso.

Per autocertificare le esenzioni da reddito, bisogna cliccare sul pulsante blu Autocertifica esenzione per reddito, che a sua volta apre questa schermata:

Esempio di esenzioni autocertificabili in FSE

L’utente vedrà quindi le autocertificazioni da reddito disponibili per l’identità digitale associata; nella schermata di esempio, si fa riferimento a una persona con meno di 65 anni e senza esenzioni da patologia, che quindi può autocertificare solo le esenzioni legate allo stato di occupazione.

Gli utenti con esenzioni da patologia, a prescindere dall’età, possono autocertificare anche di essere in possesso dei requisiti (verificabili qui) per l’esenzione E30 oppure E40 (per patologie rare), che verrà applicata solo ai farmaci necessari per la cura della patologia.

Gli utenti con più di 65 anni, invece, hanno accesso a una più vasta gamma di esenzioni da reddito.

A questo punto, è sufficiente cliccare sul pulsante blu Seleziona nel riquadro dell’esenzione che vogliamo autocertificare e seguire la procedura guidata, al termine della quale sarà possibile scaricare una ricevuta della richiesta e il certificato provvisorio.