Con il decreto legge n. 1 del 07/01/2022, consultabile in Gazzetta Ufficiale a questo link, è stato stabilito l’obbligo vaccinale AntiCovid19 per tutti coloro che hanno più di 50 anni, compresi i cittadini che compiranno il 50° anno di età entro il 15/06/2022.

Nello stesso decreto viene inoltre stabilito l’obbligo di possesso del Green Pass da vaccinazione o da guarigione da Covid19, il cosiddetto “Super Green Pass” per l’accesso ai luoghi di lavoro; i lavoratori che non sono in possesso della certificazione vengono considerati assenti ingiustificati fino a quando presenteranno la documentazione, con conseguente decurtazione dello stipendio e di compensi o emolumenti a qualsiasi titolo. Il lavoratore ha diritto alla conservazione del posto di lavoro e non sono previste conseguenze disciplinari; restano ferme le conseguenze disciplinari secondo i rispettivi ordinamenti di appartenenza.

I lavoratori che accedono comunque ai luoghi di lavoro, pur senza certificazione, rischiano una sanzione che va da € 600 a € 1.500, oltre alle conseguenze disciplinari previste dall’eventuale ordine di appartenenza.

Per effettuare la vaccinazione AntiCovid19, solo per le prime dosi è possibile presentarsi senza prenotazione agli hub vaccinali presenti sul territorio, oppure prenotarsi tramite le seguenti modalità:

  • bancomat delle Poste, inserendo la tessera sanitaria e seguendo le istruzioni a video;
  • tramite l’apposito portale, con tessera sanitaria e cellulare a portata di mano;
  • con i portalettere dotati di tablet, alla consegna di una raccomandata o di un pacco.